top of page
20231121_Cover_fronte_Kioene.jpg

La rivoluzione dell'hamburger
Dalla carne al vegetale. 
Il caso Kioene


di Marco Panara

Formato: 13,5 x 20,5, 194 pagine, bianco e nero, rilegatura in brossura 

Prezzo: 22,00 euro

Anno di pubblicazione: 2023

ISBN 979-12-808293-2-0

È l’alba di un giorno del 1988 pochi chilometri fuori San Paolo. Albino e Stefano Tonazzo, due giovani padovani nel settore della macellazione, sono giunti nella capitale del Brasile per visitare alcuni impianti di carne e valutarne l’importazione. Mentre il sole sta per sorgere, dal crinale di una collina spunta una fila sterminata di camion carichi di soia, regina delle proteine vegetali, che diventerà mangime: essiccata, verrà portata in Italia per nutrire animali destinati alla macellazione. In quell’alba brasiliana, Albino intuisce che il modello alimentare basato sul consumo di proteine animali non sarebbe stato più sostenibile. Questa consapevolezza segna l’inizio di una storia che quasi trent’anni dopo porterà il Gruppo Tonazzo a diventare, con il marchio Kioene, il leader in Italia e Spagna nella produzione di alimenti freschi a base di proteine vegetali. L’intuizione dei Tonazzo è stata comprendere la necessità di un ritorno alle origini della storia umana con un’alimentazione basata sulle proteine vegetali, con cibo più sano, filiere corte, costi contenuti e minori emissioni; la produzione di carne, uova e latte è la causa del 14% delle emissioni globali di CO2 ed il primo responsabile del consumo di suolo e acqua, della deforestazione e dell’eutrofizzazione di laghi. Da quel momento e per 25 anni le carni prodotte da Kioene finanzieranno le proteine vegetali, creando un’industria e un mercato nuovi, con prodotti che non esistevano prima.

 

Il problema di questo secolo non è la disponibilità di cibo per tutti, ma la sostenibilità ambientale e sociale nel produrlo e distribuirlo. La soluzione non è diventare tutti vegani, ma abituarci ad una dieta più equilibrata, che include meno proteine animali e più proteine vegetali. Il motivo per cui prendere atto di questa realtà è così difficile sta nelle nostre abitudini, nei pregiudizi e negli enormi interessi coinvolti. L’industria delle carni e dei latticini muove miliardi in tutto il mondo e difenderà ostinatamente i suoi affari. Il passaggio dalla prevalenza di proteine animali alla prevalenza di quelle vegetali nella nostra dieta è però ineludibile, avverrà e avrà implicazioni enormi. Sarà una rivoluzione.

L'autore
Marco Panara

Marco Panara, giornalista, dal 1984 al 2016 a La Repubblica, nella redazione milanese come redattore economico e poi inviato; dal 1988 al 1993 corrispondente per l’Estremo Oriente con base a Tokyo. Rientrato in Italia è stato inviato di politica e di esteri, capo della redazione economica e coordinatore di Affari & Finanza. Ha insegnato alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università Orientale di Napoli. Ha scritto insieme a Luigi Berlinguer La Scuola Nuova, pubblicato dalla casa editrice Laterza nel 2001, ha pubblicato sempre con Laterza La Malattia dell’Occidente – Perché il lavoro non vale più nel 2010 e, nel 2014, Nomenklatura, scritto insieme a Roberto Mania. Consigliere di amministrazione della Fondazione Giuseppe Di Vagno, vicepresidente dell’Associazione Marcello De Cecco.

PANARA_Marco.jpg
bottom of page